Dal Mediterraneo alle periferie delle nostre città, dal paesaggio al tessuto urbano, dai giovani ai senatori: è stato il territorio italiano il protagonista indiscusso nell’intervista a Renzo Piano di Fabio Fazio, andata in onda nella puntata di “Che tempo che fa” di domenica 13 ottobre.

Renzo Piano, architetto di fama mondiale, è stato recentemente nominato senatore a vita. Nel corso del suo dialogo con Fazio, Piano parla della sua visione dell’Italia, “distesa nel Mediterraneo con la testa in Europa e i piedi in Africa”. “La città del futuro è nelle periferie” spiega l’architetto, secondo il quale l’urbanizzazione dovrebbe porsi in una fase “implosiva” in cui connettere e far emergere il potenziale umano e sociale delle “città di oggi”.

Per crescere, secondo il neo senatore Renzo Piano, l’Italia ha bisogno che i giovani credano in se stessi e nella loro bravura: “Ce l’abbiamo tutti perché siamo nani sulla spalla del gigante che è la nostra cultura”. E infine Piano si rivolge ai giovani affinché viaggino, per imparare nuove lingue e per conoscere nuove culture, scoprendo così che “le differenze sono un valore, non un problema”.