DESTINATION MAGAZINE #7 - page 20

20
DESTINATION MAGAZINE
#7
Ha l’ambizione di qualificarsi come
il progetto di riferimento per la
realizzazione di iniziative digitali in
ambito museale.
Il gruppo MuD che può contare
sulle preziose competenze di Serena
Cinquegrana e Giuseppe Ariano,
riparte dall’ottimo lavoro realizzato
dal MiBACT in ambito web e in
particolare dai progetti sviluppati
dall’
OTEBAC
- Osservatorio tecno-
logico per i Beni e le Attività culturali.
L’otebac ha garantito una buona
percentuale di presenza dei
luoghi della cultura statali sul web
realizzando per i musei dei modelli
semplici da usare, flessibili e ad alta
accessibilità.
Il
progetto MINERVA
ha definito
“I dieci principi europei per la
qualità di un sito web culturale”
e il Museo&Web (2005) ha creato
soluzioni ad hoc per gli Istituti
culturali.
MuD ha avviato un’analisi del
contesto di partenza per
foto-
grafare la situazione digitale
dei
Musei statali, dalla quale emergono
delle
esperienze positive
. Per la
città piemontese citiamo alcuni
esempi come quello del
Polo Reale
di Torino
che riunisce in un unico
grande progetto i seguenti Luoghi
della Cultura statali: Palazzo Reale,
i Giardini Reali, la Biblioteca Reale,
l’Armeria Reale, la nuova Galleria
Sabauda, il Museo Archeologico e
Palazzo Chiablese.
Online il Polo si presenta con sei siti
- accessibili e navigabili da qualsiasi
dispositivo - che offrono all’utente
tutte le informazioni necessarie per
preparare la visita e partecipare
agli eventi culturali. È in fase di
realizzazione la versione in lingua
inglese del sito web che migliorerà
ulteriormente la comunicazione.
Altri strumenti digitali utili alla
fruizione del polo sono: l’app
dell’
Armeria
Reale
(collegata
alla tecnologia iBeacon presente
nel museo), un sito in formato
infografica
sulla
storia
di
PalazzoReale
(realizzatonell’ambito
del progetto #CrossHeritage -
Giovani artisti per le Residenze
Sabaude) e la presenza su quattro
canali social (Facebook, Twitter,
Flickr, Youtube).
Ad arricchire l’offerta di strumenti
digitali del Polo torinese è l’inte-
ressante idea di aprire un canale su
Soundcloud.com
dove è possibile
ascoltare la voce dei curatori - Luca
Beatrice e Arnaldo Colasanti - che
commentano le 50 opere esposte
nei nuovi locali di Palazzo Chiablese.
A Torino ci sono altre realtà museali
- non statali - che hanno interessato
la nostra analisi tra cui La fondazione
Torino Musei
con il suo blog, gli
opendata e la ricca offerta di canali
social. La strada da percorrere è
ancora lunga ma MuD ha raccolto
la sfida lanciata dalla riforma del
MiBACT ed intende contribuire a
valorizzare il nostro patrimonio
culturale, supportando attivamente
i musei per costruire insieme il loro
futuro.
Sopra:
la Biblioteca Reale, parte del Polo Reale
della Città di Torino
1...,10,11,12,13,14,15,16,17,18,19 21,22,23,24,25,26,27,28,29,30,...32
Powered by FlippingBook