DESTINATION MAGAZINE #7 - page 22

22
DESTINATION MAGAZINE
#7
della comunicazione e del project
design, oltre ad alcuni referenti
territoriali su diverse zone d’Italia.
“L’idea originaria di creare Why in
Italy nasceda alcuni studi universitari
sulle prospettive di sviluppo delle
marche, dei prodotti e delle imprese
del
Made in Italy
nei mercati
internazionali,
con
particolare
attenzione ai mercati del lusso dove
l’Italia e le sue eccellenze giocano da
protagonisti” spiega
FabrizioMosca
,
Professore di Marketing e Channel
Management presso il Dipartimento
di Management dell’
Università
di Torino
. “Incrociando i risultati
di questi studi con l’analisi delle
strategie di valorizzazione che
il nostro Paese mette in campo
abbiamo intravisto un’opportunità. È
nata così, in una simpatica colazione
e su impulso essenziale di due
imprenditori giramondo, un’idea
fondamentalmente semplice: sud-
dividere il
territorio italiano
in
base alle sue
molteplici vocazioni
e
ai suoi punti di forza per coinvolgere
tutti gli attori dei territori, aziende
in testa, nelle
strategie di
valorizzazione
, rendendole così
bottom-up. Naturalmente siamo
partiti
dal Piemonte e da Torino
.”
Why in Italy
è partita così dalla
mappatura dell’Italia e delle sue
eccellenze, dividendo il territorio
nazionale in
“Riserve”
;
zone
geograficamente
circoscritte
che
custodiscono
eccellenze
produttive
,
enogastronomiche,
paesaggistiche, artigianali, culturali
e manifatturiere, culla di prodotti
unici e di marche apprezzatissime
ma non ancora globali. “Il concetto
di Riserva nasce come unità base del
programma Why in Italy; è la chiave
per ridefinire i paradigmi ormai
polverosi del marketing territoriale
italiano. La Riserva è al centro della
nostra attività e concettualmente
siamo convinti sia lo strumento
migliore per rappresentare il nostro
Paese e le sue multisfaccettature,
superando così il cliché superficiale
dell’Italia fatta solo da Venezia,
Firenze e Roma, a favore invece di
un sistema più rappresentativo,
approfondito... soprattutto stupe-
facente.”
Lo
stupore
è infatti ciò che si prova
sfogliando le eccellenze raccontate
da Why in Italy all’interno delle
proprie Riserve; dai
Mostri di
Bomarzo
alla tradizione culinaria del
Salva Cremasco
; dalla produzione
di campane di Agnone al mestiere
dei “trifulè”. Una ricchezza al cui
fascino è difficile resistere e che
rappresenta il nostro patrimonio
intangibile, preso da Why in Italy
come punto di partenza per una
nuova idea di business. Un business
che si basa su una serie attività, che
il Prof. Mosca presenta così: “La
nostra idea è prima di tutto quella
di raccontare; stiamo creando un
sistema di contenuti organico per
immagini e testi, multilingua, che
possa fare da riferimento per tutti
coloro che vogliono un’esperienza di
fruizione del nostro Paese nuova e
approfondita, andando oltre i luoghi
comuni.
Il nostro storytelling ha
un grande obiettivo di fondo:
raccontare storia ed heritage di
luoghi e realtà per dare valore
e fascino a prodotti e luoghi
,
creando opportunità di sviluppo
delle relative aziende e dei territori
in cui esse operano, soprattutto nei
Sopra:
Why in Italy, un progetto che parla di
eccellenze e territori
Nella pagina precedente:
alcune delle Riserve
Why in Italy
1...,12,13,14,15,16,17,18,19,20,21 23,24,25,26,27,28,29,30,31,...32
Powered by FlippingBook