DESTINATION MAGAZINE #7 - page 24

24
DESTINATION MAGAZINE
#7
“Il progetto ha
tre anime, una
prettamente
culturale, una
commerciale e una
spiccatamente 2.0”
giovani che stanno sviluppando il
progetto in ambito editoriale e di
comunicazione, con i più moderni ed
avanzati media digitali ancora poco
usati dagli attori più tradizionali
dei territori e una interpretazione
contemporanea in termini di project
design. Vogliamo anche essere un
bell’esempio di come far convivere e
mettere a frutto competenze, punti
di vista e expertise diverse; da un
lato
l’esperienza commerciale
e strategica degli imprenditori,
dall’altra la visione fresca e
innovativa della comunicazione
studiata dal team di giovani di Why
in Italy, il tutto basato sulle solide
fondamenta culturali della ricerca
universitaria. Why in Italy, inoltre,
non si è fermata a Torino,” continua
il Prof. Mosca, “vi saranno infatti
molto presto coinvolgimenti di
soggetti pubblici
e privati di altre
regioni italiane
, come la Valle
d’Aosta con la quale Why in Italy ha
stretto un accordo di valorizzazione
delle magnifiche riserve della Valle,
per
rafforzare
continuamente
la base culturale e di ricerca del
progetto e coinvolgere sempre più
giovani, generando occupazione sui
territori.”
Ad oggi Why in Italy ha già realizzato
il sito internet, online da alcuni mesi,
e vede già nel futuro prossimo un
ampliamento del proprio campo di
attività, con l’introduzione di nuovi
servizi e il potenziamento dei propri
presidi di comunicazione.
Un sistema integrato di
social
network
, tra i quali Twitter,
Pinterest ed Instagram, è stato
avviato e presenta un engagement
sorprendente con oltre 50.000
seguaci sulle varie piattaforme,
principalmente stranieri di varie
nazionalità interessati al nostro
Paese.
Il progetto ha infatti
tre anime
, una
prettamente
culturale
, una
com-
merciale
e una più spiccatamente
2.0
, riflesse e prodotte anche delle
competenze che si sono incontrate
all’interno della start-up. Le basi e
gli sviluppi del progetto Why in Italy
richiedono un forte sforzo di ricerca
per andare a fondo nella storia e
nella cultura dei territori.
Il Prof. Mosca spiega con orgoglio
che il programma Why in Italy ha
completamente origine a Torino
e, come tante innovazioni ed idee
originali che da Torino sono nate e si
sono sviluppate, avrebbe il sogno di
diventare un modello di riferimento
per le tante realtà che hanno
esigenze di valorizzazione del Made
in Italy, dei sistemi della Moda e del
Lusso, del turismo esperienziale.
Il successo delle marche, dei
prodotti del Made in Italy e delle
destinazioni turistiche in un mondo
globale è possibile solo se si crea un
indissolubile
legame con i territori
d’origine
, le Riserve appunto,
vera fonte di valore e vantaggio
competitivo per gli attori del
territorio. Why in Italy è lo strumento
da utilizzare per raccontarle,
renderle visibili e valorizzarle in
chiave moderna.
Per informazioni su Why in Italy
contattare
o
visitare il sito
di cui sarà presto pronta la nuova
versione.
1...,14,15,16,17,18,19,20,21,22,23 25,26,27,28,29,30,31,32
Powered by FlippingBook