fbpx

80.000 metri quadri di allestimenti, 1000 espositori da 100 Paesi, 200 presìdi Slow Food italiani e 400 comunità enogastronomiche da tutto il mondo: sono alcuni dei numeri del Salone del Gusto 2012, che dal 25 al 29 ottobre avrà luogo - come in tutti gli anni pari - al Lingotto Fiere di Torino.

"Cibi che cambiano il mondo" è il titolo dell'edizione di quest'anno, che vedrà per la prima volta il pieno connubio con Terra Madre (la rete mondiale delle associazioni del cibo, nata nel 2004): connubio che darà vita a un unico grande evento, aperto a tutti i visitatori del Salone. Per raccontare, quindi, come i cibi possano cambiare il mondo, interverranno cuochi, artigiani e comunità gastronomiche, che racconteranno le proprie esperienze, testimoniando come il cibo possa concretamente rivoluzionare lo stile di vita degli esseri umani, con notevoli guadagni  in termini di salute, di ambiente e di produttività.

Oltre al sito ufficiale - salonedelgusto.it - per avere tutte le informazioni sul Salone è possibile scaricare SGTM, app gratuita per smartphone: grazie all'app, si potrà avere accesso alle news, e programmare la propria visita, tra incontri con gli autori, conferenze e percorsi educativi.