fbpx

Un blog collettivo e aperto per segnare tutte le strade percorribili a piedi del territorio italiano. Una “Wikipedia dei sentieri” per i tanti amanti del trekking

 

“Anche un viaggio di mille miglia inizia con un passo” disse 2500 anni fa il filosofo cinese Lao Tzu. Ed è un po’ questo lo spirito che anima il progetto “Ammappa l’Italia”, neonato blog collettivo il cui obiettivo è di mappare tutte le strade, i sentieri e le mulattiere percorribili a piedi del territorio italiano.

“Questo progetto” si legge sull’home page del portale “nasce dalla scommessa che tutta l’Italia sia percorribile a piedi, senza macchina, senza nemmeno prendere un treno o un bus. L’idea è che ognuno di noi può condividere i percorsi a piedi che conosce. Una mappatura del nostro territorio, tale da farci esclamare: Ammappa l’Italia!”. Per consentire la realizzazione del progetto (di Marco Saverio Loperfido), Ammappa l’Italia è aperto a tutti i contributi esterni, ovvero di chiunque voglia implementare la mappa dell’Italia a piedi inserendo i percorsi conosciuti.

“Così come Wikipedia è un’enciclopedia del sapere costruita da utenti di ogni parte del mondo, così Ammappa l’Italia è un’enciclopedia, libera e gratuita, dei sentieri, delle strade bianche, delle mulattiere, che solo le persone del luogo conoscono e che, condivisi, permettono di organizzare anche trekking di più giorni per le campagne italiane e di passare da un paese all’altro senza necessariamente comprare libri di sentieristica (spesso difficilmente acquistabili se non in loco)” si legge ancora nel sito ufficiale.

Una sorta di “Cammino di Santiago” laico, “che si crea dal basso e a costo zero” e che potrà consentire di creare una rete di percorsi componibili a piacimento: il trekking e il “turismo lento” del resto stanno conoscendo in questi anni una grande crescita dell’interesse tra gli amanti del turismo sportivo (il 31 ottobre ad esempio si svolge in 35 città la 10ª edizione della Giornata Nazionale del Trekking Urbano). “Attualmente il sito è nella sua fase iniziale. Per ora dunque è un archivio di percorsi con alcune informazioni di base (durata, difficoltà, percorribilità etc.), e una descrizione scritta. Ma grazie ad un crowdfunding che sta avendo molto riscontro, è stato già possibile dotare il sito di una nuova veste grafica e in un breve futuro sarà possibile l’interazione con googlemap/openstreetmap e l’aggiunta di alcune importanti funzioni”.

Quando la mappatura delle strade “camminabili” del territorio italiano sarà più organica e completa, saranno certo ben più di 1000 le miglia tracciate e descritte con testi e foto sul portale, ma anche in questo caso tutto sarà partito da un passo: l’apertura di Ammappa l’Italia.

 

LEGGI ANCHE: Turismo sportivo, per l’Italia vale 9 miliardi di euro

Turismo e natura: 11 miliardi di euro dalle vacanze a contatto con l’ambiente

"Il viaggio è un desiderio" parola di Lonely Planet

Brunello di Montalcino: tutte le cantine su iPhone e iPad