fbpx

Incontro tra i vertici regionali e l'associazione delle imprese del divertimento per una strategia condivisa nella riviera di Romagna, che valorizzi l'importante ruolo economico e turistico dei locali ma fissi regole concertate e certe


"Una strategia condivisa". A questo puntano le istituzioni dell'Emilia Romagna per valorizzare il mondo del divertimento come componente importante del turismo regionale, nel pieno rispetto delle regole. Una strategia che coinvolga e renda partecipi le istituzioni stesse insieme alle imprese dei locali del divertimento emiliano romagnolo.
Tra i temi più "caldi" di questa estate va sicuramente annoverata la chiusura per quattro mesi imposta alla discoteca Cocoricò di Riccione dopo la morte di un giovane per droga. Il delicato tema è stato affrontato e sviluppato ieri nella sede della Regione, nel corso di un incontro che ha visto coinvolti il presidente dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, l'assessore regionale al Turismo Andrea Corsini e Gianni Indino, presidente regionale dell'Associazione italiana imprese di intrattenimento da ballo e di spettacolo (Silb).
A Bologna, spiega una nota della Regione, è stato fatto il punto rispetto alla necessità di una valorizzazione delle imprese della filiera del divertimento, componente strutturale dell'offerta turistica nella Riviera adriatica, ed è stato convenuto un incontro con i gestori dei locali, che si terrà entro l'autunno. Agli imprenditori del divertimento, si legge ancora nel comunicato ufficiale, verrà presentato un pacchetto di proposte, tra cui una campagna di promozione tesa a promuovere la componente turistica legata al divertimento e la definizione di una serie di regole: l'obiettivo è valorizzare le imprese del settore che generano ricchezza e occupazione, e al contempo stabilire regole condivise.
"L'incontro di stamattina è parte di una strategia che vede la Regione guidare un percorso, insieme al Silb, finalizzato a valorizzare il mondo del divertimento nel pieno rispetto delle regole, riportando nella giusta dimensione un elemento fondamentale della nostra offerta turistica" ha commentato l'assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini.

LEGGI ANCHE: Provocazione e promozione: Rimini si affida a Cattelan per i manifesti-cartolina

Ambiente, 7 milioni di euro alle imprese di turismo e commercio in Emilia Romagna

 

Fonte foto: danceitalia.it