fbpx

Sta per iniziare l’anno del turismo incrociato tra l’Italia e la Russia, e dal nostro Paese arriva una notizia che fa ben sperare per il buon esito di questa iniziativa che – da settembre 2013 a settembre 2014 – porterà in Italia un gran numero di turisti russi: i visti gratuiti.

L’agenzia di stampa TMNews, infatti, riporta la notizia secondo la quale le autorità italiane intendono rilasciare ad alcune categorie di cittadini russi visti gratuiti. In particolare, tra le categorie che dovrebbero godere di questa novità ci sarebbero gli operatori di settore che lavorano con l'Italia, i giornalisti di settore, i minori sino a 12 anni, e i partecipanti a specifiche manifestazioni culturali.

I visti turistici sono stati recentemente definiti da Andrea Babbi, dg dell’Enit, come “un ostacolo che scoraggia l’arrivo in Italia di un maggior numero di visitatori esteri. Vanno semplificati e resi pluriennali”. In questo senso, l’idea di concedere visti gratuiti per l’anno del turismo italo-russo potrebbe costituire un esperimento da cui trarre ispirazione per il futuro.

 

LEGGI ANCHE: Nel 2013 l'Anno del turismo incrociato tra Italia e Russia

Turismo, il boom della Cina in Italia: +30% di visti